Ischia tra cultura, natura e prodotti tipici

Ischia, isola vulcanica gioiello del Golfo di Napoli. Un posto di poco più di 60.000 abitanti ma ricco di storia, tradizioni, cultura e buon cibo. Ogni anno l'isola di Ischia è una meta turistica per più di 230.000 turisti italiani e stranieri, ammaliati dalle sue spiagge, le terme, la gastronomia e tutto quanto di meglio si possa trovare in un luogo di vacanza. 

Ischia è distante circa 29 chilometri dalla città di Napoli, e dal porto di Napoli Calata Porto di Massa – o quello di Pozzuoli – è possibile prendere il traghetto o l'aliscafo per raggiungere l'isola. Se avete in programma una vacanza a Ischia, su Traghettinapoliischia.it potrete acquistare i biglietti, nonché consultare gli orari e le offerte in corso. Ma se non siete ancora convinti, vediamo quali sono i motivi per cui chiunque dovrebbe visitare Ischia almeno una volta.

Natura

Ischia è un'isola vulcanica facente parte dell'arcipelago delle Isole Flegree. Il monte Epomeo torreggia al centro dell'isola, con le sue pareti che scendono dolcemente fino al mare dopo essere diventate bellissime spiagge. Infatti, essendo un'isola all'interno di uno dei contesti paesaggistici più belli del mediterraneo, sono proprio le spiagge uno dei punti di forza di Ischia, diverse delle quali fanno parte delle aree marine protette Regno di Nettuno.

Particolarmente apprezzata è la spiaggia dei Maronti con le sue atmosfere sudamericane, e la spiaggia di San Pietro che sembra uscita da una cartolina. Ma non si può parlare di Ischia senza menzionare le sue fonti termali, usate fin dall'VIII a.c. e composte da acqua alcalina che si crea grazie all'origine vulcanica dell'isola.

Cibo

Insomma, siamo in provincia di Napoli e solo questo dovrebbe essere di garanzia per la cucina ischitana, che annovera pizza, migliaccio, paranza, pastiera e gnocchi alla sorrentina tra le sue specialità.  Non si può lasciare l'isola senza aver assaggiato del pesce locale o un buon piatto di spaghetti ai frutti di mare; anche se, il piatto sinonimo di Ischia è il coniglio. Il coniglio alla ischitana è cucinato in un tegame di terracotta, dove viene insaporito con vari ingredienti locali come olio d'oliva, peperoncino, vino bianco, pomodorini e spezie. E alla fine di tutto ciò è consigliato finire il pasto con un buon caffè espresso è perché no, un bel bicchiere di limoncello locale.

Cultura e monumenti 

Ogni terra d'Italia sa stupirci con la sua affascinante storia, e Ischia non fa eccezione. Grazie a numerosi ritrovamenti, si è potuto stabilire che l'isola è abitata fin dai tempi del neolitico, ed è niente meno che il luogo in cui si è ritrovato il più antico esempio conosciuto di poesia greca.

I vari popoli, che nei secoli si sono avvicendati sull'isola, hanno lasciato un patrimonio archeologico/architettonico di cui locali e turisti possono oggi godere. La storia dell'Isola può essere vista coi propri occhi nel Museo Archeologico di Pithecusae e in quello di Santa Restituita.

Ma Ischia è di per se un museo di storia e bellezza, col suggestivo Castello Aragonese che svetta sull'isolotto di Tridale, il fascino decadente del casino di caccia dei d'Avalos, la cattedrale in stile barocco di Santa Maria Assunta e la splendida vista sulla parte ovest dell'isola di cui si gode dai Giardini La Mortella.

Se tutto ciò non fosse abbastanza per visitare Ischia, vuol dire che bisogna andare di persona a scoprire le mille e una bellezze dell'isola. Ne vale la pena ed è a solo un'ora di viaggio in traghetto da Napoli, con lo scenario del Golfo a farvi compagnia.

Posts created 90

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top